Alessio Sorce: Tonkatsu e Panko con Prosciutto Cotto

Alessio Sorce classe 1991, Executive Chef con più di una decennale carriera vissuta in più parti dell’Europa.

Nasce ad Asti in Piemonte, tra le sue esperienze più note sono i ristoranti stellati in cui ha collaborato, come il Ristorante mille sens o  fino ad ottenerne due lui stesso come Executive chef.

Attratto dall’arte impressionista di kandinsky cerca di reinterpretarlo nella sua maniera, con un taglio culinario giapponese.

Tra i suoi migliori titoli quello di miglior risotto d’italia, note collaborazioni con slow food, ma anche quotati giornali di cucina che hanno portato le sue ricette come “donna moderna” e “sale e pepe”.

Valutato dal noto critico Jimmy Cooper come tra i migliori Chef emergenti d’Europa, è qui con noi a condividere le sue ricette Gourmet. 

Tonkatsu cenni storici
Il tonkatsu è stato introdotto in Giappone dai portoghesi. Questo piatto fu originariamente considerato come uno yōshoku— piatti tipici della cucina europea modificati per adattarli al gusto dei giapponesi che furono creati tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo — e fu chiamato katsuretsu (cotoletta) o semplicemente katsu.

I primi katsuretsu erano generalmente fatti con carne di manzo; la versione con carne di maiale, simile agli odierni tonkatsu, sarebbe stata servita per la prima volta nel 1890 in un ristorante specializzato in piatti occidentali a Tokyo, nel quartiere di Ginza. Il termine tonkatsu (katsu di maiale) fu coniato negli anni trenta.

Ingredienti:
300gr di prosciutto tagliato spesso
100gr panko
2 uova
30gr farina 00
50ml Salsa rubra
1/2cipolla
Aglio
Salsa di soia

Procedimento :
Tagliamo il prosciutto in 3 pieghe.
Infariniamolo e immergiamo nell’uovo e poi nel pane e cuoco amo a 180′ per 8minuti.
Per la salsa tritiamo finemente cipolla aglio, soffriggiao mettiamo salsa di soia e rubra, portiamo a bollore e serviamo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.